Franca Mancinelli, 7 febbraio

3 Posted by - 5 Febbraio 2020 - #POETRY, Notizie

Venerdì 7 febbraio, ore 18.30, IndepedentPOETRY presenta Franca Mancinelli, al violino il Maestro Roberto Noferini

Venerdì 7 febbraio alle ore 18.30, presso la Biblioteca Comunale Manfrediana di Faenza (Sala Dante), Monica Guerra e Rossella Renzi dialogheranno con l’autrice Franca Mancinelli.
L’appuntamento, 60esimo della rassegna Independent Poetry, in cui sarà presentata l’ultima pubblicazione della poetessa Libretto di transito (Amos Edizioni, 2018), sarà il primo incontro del 2020 che l’associazione faentina curerà per la Biblioteca della città. 
La musica sarà a cura del Maestro Roberto Noferini, per la Scuola di Musica Sarti di Faenza.
L’incontro consolida la collaborazione tra l’associazione e la Biblioteca Manfrediana con l’obiettivo di portare in un prestigioso luogo della città il meglio della poesia contemporanea. Il dialogo con la Biblioteca ha già portato sul territorio, lo scorso anno, le poetesse Maria Grazia Calandrone e Giovanna Rosadini, oltre ai numerosi autori protagonisti degli appuntamenti al Bistrò Rossini, al Circolo Prometeo e all’Officina Matteucci. La rassegna Independent Poetry, giunta alla sua quarta edizione, ha ospitato in questi anni oltre un centinaio di autori tra i più rilevanti del panorama letterario italiano.  
Seguiranno, sempre alla Biblioteca Manfrediana, gli appuntamenti con la grande poesia contemporanea:  
Milo De Angelis – 24 aprile  
Claudio Damiani 29 maggio
Dalla quarta di copertina diThe Little Book of Passage:
“ Libretto di transito è la storia dell’attraversamento di una faglia interiore, un diario di viaggio attraverso i territori della psiche: presenze prossime a sparire e atmosfere oniriche fanno da specchio deformante ai gesti e agli accadimenti di ogni giorno. Allusività e precisione, densità ed evanescenza si corrispondono e si integrano in questo continuo tentativo di messa a fuoco e pronuncia del mondo. Come in un rito di passaggio, lasciandosi visitare dalle ombre, Franca Mancinelli ricompone i frammenti di un’identità aperta, che non ha mai abbandonato l’origine.”.
Franca Mancinelli è autrice dei libri di poesia Mala kruna (Manni, 2007 – premio opera prima L’Aquila e Giuseppe Giusti), Pasta madre (con una nota di Milo De Angelis, Nino Aragno, 2013 – premio Alpi Apuane, Carducci, Ceppo-giovani), Libretto di transito (Amos edizioni, 2018), uscito nello stesso anno con traduzione inglese di John Taylor presso The Bitter Oleander Press (Fayetteville, New York) con il titolo The Little Book of Passage. Suoi testi sono compresi in diverse antologie tra cui Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Einaudi, 2012) e con introduzione di Antonella Anedda, nel Tredicesimo quaderno italiano di poesiacontemporanea, a cura di Franco Buffoni (Marcos y Marcos, 2017). Fa parte della redazione della rivista «Smerilliana» e della giuria del “Premio Pordenonelegge Poesia”. Traduzioni di suoi testi sono apparse su riviste e antologie straniere. Ha partecipato ad alcuni progetti internazionali, tra cui di recente Chair Poet in Residence (Calcutta, 2019). Dal progetto Refest – Images and Words on Refugee Routes (2018) è nato Taccuino croato, ora in Come tradurre la neve (AnimaMundi edizioni, 2019). Nel 2020 è uscito, con traduzione inglese di John Taylor, un volume che raccoglie i suoi primi due libri e alcuni inediti, At an Hour’s Sleep from HerePoems 2007-2019, (The Bitter Oleander Press, Fayetteville, New York). https://www.francamancinelli.com/

Roberto Noferini è diplomato con lode al Conservatorio Verdi di Milano Ha vinto numerosi primi premi in importanti concorsi internazionali (Postacchini di Fermo, Viterbo, Portogruaro, Lipizer di Gorizia, Perosi di Biella).
Al suo giovane debutto, al Teatro Comunale di Bologna, ha fatto seguito un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi all’interno di prestigiosi festival e per importanti istituzioni concertistiche sia in Italia sia all’estero: nelle principali capitali europee, in Sud America, Giappone ed Egitto.
Membro fondatore dal 2000 dello SchuberTrio, si esibisce in numerosi concerti da camera, riscuotendo unanimi consensi. Segnalato da numerose critiche come uno dei più brillanti violinisti della sua generazione, ha suonato in veste di solista alcuni dei principali concerti per violino e collabora in formazioni cameristiche con molti musicisti di rilievo. 
La sua versatilità lo ha portato inoltre ad eseguire brani solistici in alternanza a letture di poesie recitate da Paola Gassman, Arnoldo Foà, Ugo Pagliai, Giancarlo Giannini ed Ottavia Piccolo.
È docente della cattedra di violino presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Claudio Monteverdi di Cremona e alla Scuola Comunale di Musica Giuseppe Sarti di Faenza ed insegna al Corso di Perfezionamento Violinistico estivo di Castrocaro.
Roberto Noferini è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine di S. Agata dalla Repubblica di S. Marino per alti meriti artistici e culturali. 

No comments

Leave a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi