Annalisa Ciampalini

19 Posted by - 1 Agosto 2020 - Q.B. quanto basta

Annalisa Ciampalini
Rassegna POETRY 2016

 

 
Inedito, settembre 2019

 

L’isola ha una grande stagione di sole
un corpo tiepido
dove il tempo si adagia per intero.
L’isola ha un promontorio allungato e tetro
e occhi spalancati verso il settentrione.
Da quella parte, scoscesa e scura,
pescatori accendono fuochi serali
e una notte polare scende
sulle loro case.
 
Gli altri non sanno del promontorio
e non ricordano il gelo.
Loro hanno altre notti
e mare tiepido per il sole versato.
 

*
 
da “Le distrazioni del viaggio”,
(Samuele editore, 2018, prefazione Monica Guerra)
 
 
 
Si celebra l’arrivo nel vento del cortile
la luce migra senza impronte né clamore.
L’aria si posa sulle nostre teste chine
ci battezza tutte con lo stesso nome.
È strano vedere come in questa fredda quiete
ogni cosa si consumi lentamente,
come tutto alla fine si somigli.
 

 

      
foto di Roberto Ceccanti al Tres Dotes 2018


 

 

 

 

 

 

 

 

No comments

Leave a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi